Le innovazioni di Arturo Martini

La mia vena polemica mi porta a iniziare questo articolo con una lamentela. L’artista di cui parlerò oggi ha segnato un’epoca e ha cambiato e rinnovato il linguaggio della scultura del XX secolo, ma la maggior parte delle persone non sanno neanche di chi si stia parlando. Perché? Perché purtroppo all’arte contemporanea non viene dato il… Continue reading →

Le donne che hanno cambiato la storia: un progetto di Elena Raimondi

Sono stata contattata da Elena Raimondi che mi ha proposto di collaborare alla diffusione del suo progetto “Le donne che hanno cambiato la storia”. Ovviamente sono stata più che entusiasta di farlo e adesso ve ne parlerò un pochino. Il progetto nasce dall’ esigenza di valorizzare la figura femminile. Le donne hanno spesso subito ripercussioni… Continue reading →

La canzone di Achille

Confesso di aver comprato questo libro, insieme a Circe della stessa autrice, perché condiviso da molte persone e descritto come libro da leggere assolutamente. Oggi mi ringrazio per averlo fatto.Questo non è un libro, è un’esperienza, è calarsi completamente nelle fragili pelli di Patrolo, nell’indescrivibile amore che lo unisce all’Aristos achaion – il migliore dei… Continue reading →

Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop

Questo è un altro di quei libri che ho comprato perché influenzata dall’apprezzamento pubblico e anche questa volta sono contenta di averlo fatto. Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop è un romanzo di Fannie Flagg del 1987. In una serie di sbalzi temporali che anche Doc e Marty avrebbero avuto difficoltà a seguire,… Continue reading →

La voce spezzata di Ilaria Alpi

La storia di Ilaria Alpi è una di quelle storia di cui non si parla abbastanza, ancora avvolte dal mistero, verità mai svelate. Una di quelle storie che purtroppo la maggior parte delle persone conosce sommariamente o proprio non conosce. Ilaria Alpi era una giovane giornalista, assassinata a quasi trentatré anni in Somalia insieme al… Continue reading →

La scultura di Gian Lorenzo Bernini

Qualche tempo fa avevamo parlato di Antonio Canova, oggi vi parlo di un grande scultore che per Canova sicuramente fu d’influenza. Parlo ovviamente di Gian Lorenzo Bernini, il principale scultore barocco.Non solo scultore, ma anche architetto, pittore, scenografo, Gian Lorenzo Bernini – nato a Napoli nel 1598 e morto a Roma nel 1680 – è stato… Continue reading →

Bianca Bianchi: insegnante, scrittrice, Madre costituente

L’Assemblea Costituente, l’organo legislativo elettivo preposto alla stesura di una Costituzione per la Repubblica e che diede vita alla Costituzione della Repubblica Italiana nella sua forma originaria, era formata da 556 membri. 21 di questi erano donne. Fra queste Bianca Bianchi. Bianca Bianchi nacque a Vicchio il 31 luglio 1914, in provincia di Firenze, da… Continue reading →

Pelle d’uomo, una graphic novel che unisce due mondi

Avete presente il colpo di fulmine? Ecco per me Pelle d’uomo è stato un colpo di fulmine. L’ho amato ancora prima di averlo letto. Non so perché, ma mi chiamava a sé. Alla fine l’ho comprato e non ho resistito. Mi ha anche tirato fuori da un blocco del lettore causato da letture “obbligate”. E… Continue reading →

La tragedia nell’antica Roma

Dopo aver parlato della commedia nell’Antica Roma, oggi parliamo di tragedia.Il caro Cicerone era un appassionato frequentatore di teatri e nei suoi (lunghi) scritti documenta l’evolversi del pubblico romano, da semplice spettatore che vuol fare vita sociale a una sorta di “critico” osservatore (tanto da fischiare agli attori che sbagliavano la metrica!).E così la popolazione… Continue reading →

L’Action Painting di Jackson Pollock

Molto spesso, in riferimento a opere d’arte contemporanea, ho sentito dire “potevo farlo anche io”, in particolar modo con le opere di Jackson Pollock. In questi casi, non potendo strappare guigulari, cerco di mantenere la calma e o ignoro o cerco di spiegare perché “proprio no”. A parer mio, ma anche di altri il cui… Continue reading →

Camere separate e le letture “obbligate”

Torniamo a parlare di libri che forse avrei dovuto leggere in un altro momento: oggi è il turno di Camere separate di Pier Vittorio Tondelli. Questa non è una recensione, è un flusso di coscienza.La relazione fra me e questo libro ha passato diverse fasi: Curiosità. L’ho letto per il gruppo di lettura di Teste… Continue reading →