Le donne che hanno cambiato la storia: un progetto di Elena Raimondi

Sono stata contattata da Elena Raimondi che mi ha proposto di collaborare alla diffusione del suo progetto “Le donne che hanno cambiato la storia”. Ovviamente sono stata più che entusiasta di farlo e adesso ve ne parlerò un pochino.

Il progetto nasce dall’ esigenza di valorizzare la figura femminile. Le donne hanno spesso subito ripercussioni di ogni genere e talvolta sono viste come un punto debole per la società, soprattutto dal punto di vista “fisico”: per questo motivo – sottolinea Elena Raimondi – ho pensato di disegnare su teli “pezze“ tipici anni 50/60, usati per il ciclo mestruale , “una sana provocazione“.

Si tratta di teli intrecciati a mano in cotone e lino, che misurano 35-45 cm circa – volutamente usate come tela artistica – che per secoli hanno rappresentato la reclusione, che le donne hanno tenuto nascoste e taciute, così come taciuto e nascosto era il ruolo femminile nella società.

Così ne parla l’artista: Celebrando le donne ho messo in mostra ciò che per secoli è stato celato e così facendo ho denunciato quanto ancora c’è da scardinare in merito al sistema attuale. Molte donne hanno dato, e stanno dando il loro contributo, la loro passione e vita, al cambiamento. Ho reso omaggio a donne di vari settori che hanno contribuito alla storia: Maria Montessori per educazione, Rosa Parks per i diritti civili, Frida Kahlo per l’ arte, Madre Teresa di Calcutta per la religione, Rita Levi Montalcini per la medicina, Gabrielle Chanel per la moda, Anna Frank simbolo della Shoah, Margherita Hack per l’ astrofisica, Lady Diana per la monarchia ed infine Chiara Ferragni per l’ imprenditoria.
Ho cercato di scegliere quelle più coraggiose, ribelli, per campi diversi. Nella loro ricerca dovevano suscitarmi emozioni positive. Le loro storie, mi hanno lasciato un segno di riflessione ed orgoglio. Sono tutte disegnate a mano con pennarelli e china nera, con un tocco di pastello ed acrilico colorato, ho voluto – come è mio stile – evidenziare i tratti del volto , l’espressione, la loro naturale caratteristica , più vera e cruda.

Chi è Elena Raimondi? Classe 1977, nata a Cesena, diplomata come Maestra D’Arte , specializzata nella decorazione nel settore moda. Amante dell’arte da sempre. Inizia a creare sin dall’asilo: “nella pausa pomeridiana della merenda invece di giocare, disegnavo“. Partecipa al suo primo concorso d’arte per ragazzi a 9 anni.
Nel corso della sua carriera artistica – da tecnica mista – ha utilizzato vari mezzi, dai pennarelli, pastelli ed acquerelli, ai colori ad olio, smalti, acrilici, ma anche salsa di pomodoro e caffè.
Il suo obiettivo è di far riflettere attraverso la sua creatività, prende ispirazione da pensieri collettivi, situazioni o storie passate, presenti e future.

Il mio modo di fare arte viene influenzato da tutto, perché l’arte è di tutti ed è in tutto.

Quindi in bocca al lupo, Elena! e grazie!

INSTAGRAM     https://www.instagram.com/re_elena.raimondi/
FACEBOOK    https://www.facebook.com/elenaraimondire
BLOG    https://raimondielena.blogspot.com/
YOUTUBE    https://www.youtube.com/channel/UCZwrf8kHYXG3_nO7EYSHS6Q

Noemi Spasari

Published by

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...