Lunedì con il Poldi: nuovo appuntamento con il ciclo di incontri virtuali

Oggi 8 febbraio alle 21 Lavinia Galli, conservatore del MuseoMuseo Poldi Pezzoli, racconta l’opera Autoritratto in un gruppo di amici di Francesco Hayez.

Vi era l’abitudine fra gli artisti neoclassici e romantici di ritrarsi a vicenda in immagini di gruppo.

Al Museo Poldi Pezzoli di Milano è conservato il famoso Autoritratto in un gruppo di amici di Francesco Hayez datato 1827.

La conferenza online di questa sera sarà utile per scoprire i modelli e i precedenti di quest’opera e per conoscere i protagonisti del dipinto – a partire da Hayez e la sua passione per gli autoritratti – in un percorso attraverso la ‘nuova’ arte romantica e i generi da essa prediletti.

Per info e prenotazioni: inviare una mail a info@museopoldipezzoli.org.
Alla conferma di avvenuta iscrizione, riceverete il codice di accesso.

Costo visita: donazione minima a partire da 5€, entro le ore 12.00 di lunedì 8 febbraio.
Modalità di pagamento: tramite il tasto “Dona ora” nella sezione del sito “Sostieni il Museo”.

 

Fonte: https://museopoldipezzoli.it/calendario/ 

La Prima della Scala in diretta TV

In un anno in cui è necessario rinunciare alla fruizione di molti eventi e spettacoli dal vivo, anche il Teatro alla Scala ha dovuto rompere con la tradizione e modificare il calendario degli spettacoli in programma.

Non mancheranno sicuramente le grandi emozioni che solo il palcoscenico del teatro sa regalare.

La Prima della Scala è in programma oggi (7 dicembre) alle 18 in diretta tv su RAI1. Lo spettacolo prevede un film musicale allestito da Livermore con carrellata di star e omaggi alla musica classica e al grande cinema.

Niente pubblico in sala il 7 dicembre 2020. Nonostante questo, il Teatro alla Scala di Milano annuncia che “quest’anno saremo tutti in prima fila” per uno speciale Concerto che verrà trasmesso in diretta televisiva su RAI1 dalle ore 18. Un modo per dimostrare che la Scala c’è e vuole continuare ad esserci nonostante le difficoltà e l’epidemia di coronavirus, che ha portato alla chiusura al pubblico e costretto anche a cancellare Lucia di Lammermoor. L’opera con la regia di Yannis Kakkos prevista all’inaugurazione è stata annullata a causa di un focolaio di Covid nel coro.

Il concerto
L’appuntamento è per un Concerto con Coro e Orchestra e grandi voci. Lo spettacolo parte con l’inno di Mameli e vedrà protagonisti i lavoratori del teatro: non solo orchestra e coro, ma attrezzisti, maschere, tecnici di palcoscenico. Nel corso della serata, la cui regia è di Davide Livermore, ci saranno anche alcuni momenti di balletto con passi a due eseguiti dai ballerini del Corpo di Ballo e con la partecipazione di Roberto Bolle.

Presenti alla Scala ventiquattro fra i cantanti più famosi del mondo che eseguiranno alcune delle arie più conosciute: dal ‘Nessun dorma’ della Turandot a ‘Una furtiva lacrima’ dall’Elisir d’amore. Una sorta di compendio di quello che ha fatto grande il melodramma – da Wagner a Bizet – ma soprattutto grazie a Donizetti, Puccini, Verdi e Rossini.

Il tutto sotto un titolo dall’ispirazione dantesca “A riveder le stelle”, un messaggio di speranza in questo periodo così buio.

Appuntamento da non perdere!